Home Guida Digital Marketing

Calendario Nur Digital Plan 2022

calendario nur digital plan 2022

Anno nuovo, nuovi (e buoni) propositi; ma anche nuovi clienti. Inizia l’anno curando e organizzando per bene la tua lista contatti e-mail, così da programmare con precisione le tue attività di newsletter e e-mail marketing. È inutile avere migliaia di contatti se la maggior parte sono erronei o non interessati. Fai una bella pulizia dei contatti e invia la prima newsletter dell’anno per fare gli auguri – ma non solo, approfittane anche per lanciare pacchetti promozionali, iniziative ad hoc, promozioni o piccole reward per accattivare l’utente. Può essere utile stilare fin da subito un Calendario Newsletter con gli eventi più importanti del 2022 da sfruttare per comunicazioni mirate. E non dimenticare le attività di nurturing, upselling, cross-selling, reminder… troppe cose? Per fortuna c’è Jeenius, il nostro software di e-mail marketing potenziato dall’intelligenza artificiale. Intuitivo e facile da utilizzare, ti aiuta ad automatizzare i tuoi invii per non dimenticare mai nessuna comunicazione.

Prepara il tuo sito, ottimizzandolo in ottica SEO.

Se pensi di avere un sito rivedibile, approfitta di questo periodo per migliorarlo in ottica SEO; ma ti diamo un consiglio, anche se hai un ottimo sito web, c’è sempre qualcosa da migliorare e aggiornare. La SEO è un lavoro di fino che si protrae nel tempo:

  • Analizza i dati per capire quali pagine performano meglio e quali no
  • Aggiorna i contenuti (una sezione blog, o news può essere perfetta)
  • Cura i link, sia quelli interni che quelli esterni, e lavora per ottenere backlink di qualità
  • Fai attenzione alle immagini e a quello che comunicano: sono in linea con il Tone of Voice del tuo brand?
  • Ricordati che Mobile First: il tuo sito è fruibile da mobile?
  • Dai dei contenuti utili ai tuoi utenti
  • Analizza la User Experience, cerca di capire se e dove si interrompe e cosa puoi fare per migliorarla e portare l’utente alla Conversione. E ricordati che Conversione non significa acquisto, ma qualsiasi azione che noi vogliamo l’utente compia in questa fase della sua esperienza.

È il mese della donna.

Cosa fa la tua azienda nell’ambito del women employment? Il tema è di grande attualità e riveste grande importanza in questo periodo di Digital Transformation, ma anche di Diversity Transformation.

Prendi posizione; nel 2022 gli utenti vogliono brand che sappiano prendere una posizione su temi attuali – soprattutto in ambito B2C. Ma ci sono temi che non possono essere ignorati neanche in ambito B2B.

Migliora la reputazione del tuo brand affrontando il tema del women’s empowerment tramite comunicazioni mirate via newsletter, blog e tramite i tuoi canali social. Racconta di attività di gruppo, iniziative, task e ruoli interni all’azienda, fai vedere il volto di chi sta dietro il tuo business. Diffondilo sui canali social e riceverai ottimi feedback.

Finito il primo trimestre: tempo di analizzare i dati.

Sfrutta i tantissimi dati che Google Analytics ti mette a disposizione per fare un check sull’andamento. Tieni la mente aperta, analizza i dati raccolti con attenzione e non dare niente per scontato. Ricordati che nessun contenuto è scritto nella pietra, e dai dati bisogna sempre imparare per migliorare e dare all’utente ciò che sta cercando.

  • Cerca di capire quali pagine ricevono più traffico e quali meno, e aggiusta i contenuti di conseguenza
  • Cerca di capire dove si interrompe l’esperienza dell’utente, e perché
  • Guarda i dati tecnici
  • Usa i dati per migliorare la SEO, la UX Experience, ma anche tutte le attività collegate (dall’Advertising all’e-mail marketing).

Parti sempre dai dati, come facciamo noi. Siamo un’agenzia Google Partner certificata, partiamo dalle analisi dei dati per proporre la giusta strategia al cliente e mostriamo i risultati ottenuti tramite report chiari e immediati.

È arrivato il momento di cercare nuovi clienti online con una strategia di Lead Generation.

Partendo dalla base: Cos’è un Lead? È un potenziale cliente interessato al prodotto o servizio che offri, e che è entrato in contatto con noi lasciandoci i propri dati. Una strategia di Lead Generation serve proprio a ottenere questi contatti, cui poi indirizzeremo comunicazioni mirate.

Quali mezzi abbiamo a disposizione? In effetti sono diversi:

  • le attività di SEO, che ti aiutano a posizionare meglio il tuo sito sui motori di ricerca, a farti trovare dal tuo cliente e a guidarlo in un percorso che lo porterà a lasciare il suo contatto per avere maggiori informazioni
  • attività SEM di Advertising sui motori di ricerca
  • e-mail marketing
  • Social media marketing
  • Landing page mirate, o articoli blog che possono anche offrire piccole reward in cambio del contatto (whitepaper, guide, e-book, ad esempio).

Campagne di questo tipo hanno permesso a NUR di portare ottimi risultati ai propri clienti in termini di nuovi contatti interessati e predisposti a un’eventuale conversione.

Siamo a metà anno, momento buono per fare un check sull’andamento delle campagne, verificare i vari obiettivi, i dati che stiamo ottenendo per cercare di capire se siamo sulla buona strada o se dobbiamo cambiare qualcosa per migliorare le performance.

Un esempio molto noto: analizza e cerca di ottimizzare il tasso di conversione delle tue campagne marketing, tramite processi di CRO (Conversion Rate Optimization). Cos’è il tasso di conversione, prima di tutto? È ovviamente un tasso (una percentuale) che ci indica quanti utenti che hanno visualizzato una pagina hanno anche cliccato sulla Call To Action e quindi hanno “convertito”, compiuto l’azione che desideravamo.

Calcolare il tasso di conversione significa avere un indicatore fondamentale per misurare l’efficacia di un processo di comunicazione o di un funnel di vendita. Anche in questo caso bisogna sempre partire dai dati, contestualizzarli e provare diverse strategie per migliorare il Tasso, come ad esempio: cambiare le CTA, ottimizzare i contenuti del tuo sito o delle tue pagine social, “aggiustare il tiro” delle tue campagne anche in termini di creatività, analizzare e identificare dei workflow di navigazione (percorsi “guidati” che portino l’utente a convertire).

Approfitta dell’estate per parlare un po’ dei tuoi dipendenti tramite attività di Employee Advocacy ed Employer Branding. Dedicati ai tuoi dipendenti e comunica esperienze di team building e occasioni di attenzione verso le persone – servizi, teamwork – sui social media. È sempre fondamentale dare rilevanza all’immagine dell’azienda trasmessa dai tuoi dipendenti, dal loro impegno, dai loro volti;  aiuta l’attività di employer branding e crea engagement, mostra il volto umano dietro il tuo business. Un fattore non più trascurabile in una strategia di Digital Marketing completa. Chi c’è dietro il tuo brand?

Pensa a coinvolgere i tuoi dipendenti per farli diventare brand ambassador della tua azienda, con una specifica strategia di employee advocacy. I social media sono uno strumento ideale per questo tipo di attività, creano engagement, brand awareness e mostrano il lato umano della tua impresa.

Prima di tutto: riposati! Sotto l’ombrellone o in montagna, dove preferisci, ma ricaricare le batterie è fondamentale, prima di iniziare una nuova stagione di lavoro. Inoltre, tante volte le migliori strategie vengono in mente mentre non ci si pensa – è il pensiero laterale. Già che è periodo di fine saldi, inizia magari a pensare alle prime idee su come sfruttare il Black Friday che arriverà a fine novembre: bisogna prepararsi per tempo, con interventi su e-commerce, comunicazioni social, newsletter e campagne.

Tra un’attività e l’altra, verifica anche la scheda Google My Business del brand e le recensioni.

E stacca la connessione ogni tanto!

Rientro dalle ferie, ritorno in ufficio e al lavoro; può essere un periodo molto stressante, ma anche stimolante e creativo. È infatti ora di preparare le strategie e i budget per il Digital Marketing del prossimo anno. Verifica quali sono le attività che hanno performato meglio (SEO, Social Media, Advertising, Sito Web, Newsletter) e quali invece hanno sottoperformato. Cerca di capire gli ambiti da consolidare, quelli da mantenere, e quelli da migliorare, controlla se il posizionamento del tuo brand è in linea con le aspettative e stabilisci nuovi obiettivi per la stagione a venire cavalcando, e prevedendo, i nuovi trend.

È il mese di Halloween: non farti terrorizzare dall’idea di mettere mano al tuo sito web, anzi! Approfittane per dare un’occhiata al tuo sito e modificarlo per allinearlo ai tuoi nuovi progetti e alle nuove sfide che attendono la fine dell’anno e l’inizio del 2023.

  • La User Experience è migliorabile?
  • Ci sono punti di frizione nel percorso del cliente? Soprattutto se si tratta di una Customer Journey per un e-commerce
  • I contenuti sono coerenti e aggiornati con i servizi e i prodotti che offri?
  • Le informazioni sono corrette?
  • È disponibile in tutte le lingue dei mercati in cui operi?
  • È facilmente navigabile?
  • È ottimizzato lato SEO?
  • È pensato mobile-first?

Sì, sono tante domande, e ce ne sono molte altre da porsi. È proprio quello che fa NUR quando crea un sito, o propone il restyling di uno già esistente: ci facciamo tante domande e guardiamo i dati per vedere da dove iniziare a migliorarlo.

Venerdì 25 novembre c’è il Black Friday 2022, croce e delizia di tutti gli advertiser del mondo. Prepara per tempo la tua campagna Adv per il Black Friday e il Cyber Monday – e per l’inizio delle festività natalizie. Hai ben presente il tuo target di riferimento? Il Tono di Voce è coerente con i prodotti che vuoi vendere? Hai una geolocalizzazione ben precisa? Uno studio ottimale di tutti gli elementi della campagna ti permetterà di concentrare le risorse sul target che davvero è interessato a ciò che proponi.

E soprattutto: il tuo e-commerce è pronto? Hai pensato a offerte, promozioni, sconti, newsletter che comunicano l’arrivo della settimana più “scontata” dell’anno?

È in arrivo il Natale: è un periodo di forte comunicazione sui social, prepara qualche offerta che vada dalla metà di dicembre ai primi di gennaio, così da coprire tutto il periodo delle feste e dare l’opportunità ai clienti di avere il tempo a disposizione per fare i propri acquisti sulla tua vetrina digitale senza troppe ansie. Una buona strategia di newsletter marketing (magari potenziata dalla marketing automation) ti aiuterà a intercettare le richieste dei clienti, a dar loro buone idee e soprattutto a migliorare il tuo tasso di conversione e le tue vendite.

E poi è fine anno! Tempo di bilanci, report finali e previsioni per l’anno in arrivo. NUR realizza report personalizzati, specifici per ogni cliente, con una valutazione delle performance e i suggerimenti per fare ancora meglio e raggiungere sempre nuovi obiettivi.