Home Blog B2B Social Media Trends 2013: le tendenze sui social dei brand B2B

B2B Social Media Trends 2013: le tendenze sui social dei brand B2B

blog

B2B Social Media Trends 2013: le tendenze sui social dei brand B2B
Hr

Una recente e molto interessante infografica pubblicata da B2B Marketing riassume la ricerca “The state of B2B social media 2013, un’analisi delle principali tendenze riscontrate nel B2B a proposito dell’utilizzo dei social media. Ciò che emerge dalla ricerca, condotta attraverso un questionario online su 234 responsabili marketing del settore B2B (Gennaio 2013), è che i social media non sono ancora per molte aziende parte integrante della strategia di marketing online, ma che progressivamente stanno acquisendo un ruolo più concreto e diretto per promuoversi sul web rispetto al passato. Nello specifico, infatti, poco più della metà degli intervistati riconosce i social network come importanti per il business e solo il 9% pensa che essi siano cruciali.
Tuttavia, da ciò che emerge dalle risposte degli intervistati, appare evidente come sia cambiato l’approccio di base a questo tipo di piattaforme: mentre nel non lontano 2011 le aziende non si approcciavano ai social network con obiettivi strategici, ma miravano per lo più a “sondare il terreno” sperimentando l’efficacia di questi nuovi media 2.0, nel 2013 le aziende che decidono di iniziare una qualsiasi tipologia di presenza su tali canali lo fanno in ottica più strategica, ponendosi obiettivi di business di medio e lungo termine e pianificando attentamente le proprie attività (38% delle risposte), spesso affidandosi all’esperienza di professionisti del settore.
Sembra tramontare, dunque, quel clima di incertezza perenne legato all’attività di marketing sui social media, a favore di un approccio più lungimirante e misurabile nel tempo. A tal proposito, è importante sottolineare come gli stessi obiettivi di business da raggiungere, rispetto al 2011, siano più profondamente variegati e differenziati: la social media strategy mira, per il 54% dei casi, alla Brand Awareness, seguita dal consolidamento del brand  e della sua leadership (48%), per tradursi poi sul piano tattico sulla volontà di aumentare il traffico verso il proprio sito web (55% delle risposte) o sulla capacità di conoscere e fidelizzare la propria clientela (16%).

I Social Media preferiti dal B2B

Le piattaforme social più gettonate dal B2B sorprendentemente non collocano Facebook in prima posizione, ma in quarta. Il primo posto è occupato da Twitter che con l’85% delle preferenze risulta essere il canale social più utilizzato insieme a Linkedin, il “professional network”, che lo segue con una percentuale del 82%. Seguono poi YouTube con il 77% e Facebook con il 71%. Inoltre, dato molto interessante, nell’indagine è stato chiesto ai responsabili di valutare quale social network, a distanza di 12 mesi, sarebbe potuto diventare il punto di forza per la promozione sui social media: da un’analisi delle risposte ricevute è emerso che Google+ risulta il social più gettonato per il futuro.

I contenuti migliori sui social media per il B2B

Interessante anche il dato relativo ai contenuti ritenuti migliori per il B2B, per promuoversi tra i social in termini di popolarità e di efficacia:

  • Contenuti più popolari, ossia quelli con utilizzo più massivo da parte delle aziende: i video sono i più utilizzati con il 71%, poi gli short text con il 65% e le immagini con il 60%, a seguire troviamo con il 49% whitepapers e report. Posizione un po’ in secondo piano per le infografiche che in quanto a diffusione occupano il penultimo posto con il 33%.
  • Contenuti più efficaci: al primo posto troviamo ancora i video con il 39%, ma le infografiche guadagnano posizioni con il 35% e, infine, le indagini di mercato (34%), segnale che nelle attività del B2B i numeri rappresentano ancora un’importante fetta di comunicazione.