Home Blog Topical TrustRank

Topical TrustRank

blog

Hr

Topical TrustRank Topical TrustRank di: Wu, Goel, Davinson. Risale al 2006. Dobbiamo premettere che non c'è modo, a parte l'esperienza dei webmaster (esperti nella costruzione di siti internet), di verificare quanto Google sia coincidente nei fatti, a quanto afferma nelle sue dichiarazioni ufficiali. Di solito, coincidente, non lo è mai! Diamo così per scontato che quanto affermiamo, possa essere valido al 90%... se va bene, mentre il rimanente 10% (o più) resta aleatorio, in quanto soltanto Google potrebbe confermarlo, cosa che non fa, purtroppo, con buona pace di chi si dedica alla costruzione di siti internet. E' un fatto che il TrustRank, sembra trasmettersi in modo "espanso" all'intero dominio. In breve: anche le nuove pagine secondarie, nate all'interno di un sito di forte Trust, sembrano beneficiare di questo "stato di grazia", posizionandosi più velocemente e meglio di pagine di un dominio a basso Trust, in base alle loro chiavi. Se la Key (chiave) è medio-bassa, c'è competizione.    Il TrustRank tende a "privilegiare" i siti appartenenti a grosse comunità. La soluzione sta nel Topical TrustRank, che permette di "riequilibrare" il valore del TrustRank, dividendo il suo valore in funzione dell'argomento dei siti hubs (o seeds) e delle matrici links del TrustRank. In questo modo si ottiene una riduzione di spam, che va dal 19 al 43 %. Otteniamo così la riduzione dello spam anche dove questo avviene automaticamente, come nei Blog e nei Forum. Purtroppo però aumentano le pagine spam nelle piccole comunità e nei siti nicchiati (es: i comuni compresi nell'unico sito di una provincia).