+39 0376 369728 [email protected]

Da novembre verranno applicate nuove tariffe sugli annunci

C’è una novità che riguarda Google Ads in arrivo per tutti gli inserzionisti da inizio novembre. Dal 1° novembre 2020, infatti, Google addebiterà nuove commissioni per gli annunci che vengono pubblicati in alcuni Paesi, nello specifico nel Regno Unito, in Turchia e in Austria. Queste nuove commissioni aggiuntive verranno inserite direttamente in fattura oppure aggiunte all’estratto conto.

Perché vengono aggiunte queste commissioni?

Principalmente a causa di nuove legislazioni presenti in quei Paesi che toccano da vicino Google, gli annunci e i servizi digital in generale. Nello specifico, infatti:

  • Turchia: viene aggiunta un’imposta di esercizio turca del 5%, dovuta al “notevole aumento della complessità e dei costi relativi alla conformità alle normative turche”
  • Austria: imposta aggiuntiva del 5% legata alla nuova imposta sui servizi digitali varata nel Paese
  • Regno Unito: anche qui viene aggiunta una commissione del 5% che segue il varo di un’imposta digitale.

Cosa cambia in concreto?

Google, nel proprio sito, chiarisce che queste modifiche nelle commissioni implicano alcune piccole modifiche per gli annunci acquistati tramite Google Ads:

  • Le commissioni saranno riportate in fattura o nell’estratto conto come una voce separata per Paese. Compariranno anche nella sezione “Transazioni” dell’account;
  • Queste nuove commissioni potrebbero anche essere soggette a eventuali imposte, come imposta sulle vendite, IVA, GST o QST;
  • Se paghi tramite fatturazione mensile o pagamenti automatici, le commissioni aggiunte al budget dell’account. Per esempio, se hai un budget di € 100 e maturi € 5 di ISD austriaca per gli annunci pubblicati in Austria, ti verranno addebitati € 105 (oltre a eventuali imposte);
  • Se paghi con pagamenti manuali, le commissioni possono essere addebitate dopo aver raggiunto il valore del pagamento. Potrebbe rimanere un saldo aperto, che verrà automaticamente detratto dal prossimo pagamento anticipato. Esempio: se maturi € 5 di imposte d’esercizio per gli annunci pubblicati in Turchia e fai un nuovo pagamento di € 100, ti spetterebbe un credito di € 95 per la pubblicazione degli annunci e il tuo saldo disponibile risulterebbe di € 95.

 

Se hai altri dubbi sulle nuove commissioni o per creare una strategia di annunci su Google Ads su misura per le tue esigenze, non esitare a contattarci!