Home Blog PhraseRank

PhraseRank

blog

Hr

PhraseRank Il PhraseRank (indice collegato alla frase) è un nuovo brevetto di Google, che diverrà molto utile nella creazione siti internet. L'autrice è Anna Pattersson ed è destinato a realizzare in futuro, grossi cambiamenti nei motori di ricerca. Invece di correlarsi a "parole chiave", il sistema si basa su "frasi correlate fra loro", per raccogliere, organizzare ed indicizzare documenti e pagine web. Il sistema analizza in che "modo" queste frasi sono utilizzate sul web, per capire se il contenuto della nostra pagina è importante oppure no. Inoltre trova ed identifica delle "frasi correlate" (related phrases) o "estensioni di frasi" (phrase extension), basandosi sempre sui documenti trovati in altri siti web, per determinare se il nostro documento è rilevante oppure no. Verifica quante volte tali frasi correlate compaiono nel documento, per capire innanzitutto che non sia uno spam e poi se è decisivo oppure no. Alla fine, queste frasi, vengono utilizzate per ordinare ed organizzare i risultati. Balza subito agli occhi, l'intrinseca difficoltà nell'impostare il problema in tale modo. Lo spider (o chi per esso), deve innanzitutto riconoscere la validità di una frase sia nella sua sintassi che nella sua grammatica. Vale per ogni lingua del mondo... fatto questo, deve saper riconoscere se la frase ha un senso logico oppure no, nella suddetta lingua e correlare il tutto con frasi "analoghe" su altri siti! In breve, è il problema delle parole chiave elevato all'ennesima potenza: una cosa è riconoscere una parola, di tutt'altra difficoltà è riconoscere una frase. E' purtuttavia indubbio che, qualora funzionasse, avrebbe un livello globale di affidabilità che oggi sarebbe del tutto impensabile con le sole parole chiave. Indubbiamente è il futuro, ma non è detto che sia molto prossimo. Per chi avesse ancora qualche dubbio in merito, entreremo in qualche ulteriore dettaglio, facendo un esempio. Dobbiamo farci una gita sui laghi di Mantova, con motonavi appositamente attrezzate per turisti (mai stato su queste motonavi: i laghi di Mantova li vedo da cinquant'anni...). Cercheremo, ad es., "navigazione fluviale Mantova", su Google. Attualamente non facciamo altro che legare tre parole chiave: 1) navigazione 2) fluviale 3) Mantova Il motore di ricerca ci visualizzerà i risultati in base a queste tre chiavi, usandole in modo parzialmente indipendente, prova ne sia che l'esatta chiave completa "navigazione fluviale mantova", non viene visualizzata al primo posto dell'elenco, come dovrebbe essere, ma soltanto alla terza riga. Google infatti, pizzica prima (al momento della mia ricerca) la "provincia di Mantova" e poi un "crociere fluviali" sul Brenta... fiume che non è neppure in Lombardia. Se il PhraseRank fosse attivo (o lo fosse nella sua totalità), questo non accadrebbe. Per primo ci sarebbe "navigazione fluviale mantova" e subito dopo un probabile "navigazioni fluviali Mantova", poichè sono due frasi diverse nella loro scrittura ma eguali nel concetto espresso, escludendo dall'indice una "provincia" ed un "Brenta", che poco hanno a che fare con la mia ricerca. E' pensabile che il PhraseRank diverrà totalmente attivo in futuro? Io me lo auguro! In quale modo potrà essere determinante nei confronti del PageRank, TrustRank, Hubs, Seeds o simili? Staremo a vedere: vi informeremo non appena avremo un po' di materiale per poterci esprimere, poichè la NUR non utilizza fra i suoi strumenti di lavoro, la sfera di cristallo ;-).
Inquadra il codice qr con la fotocamera del tuo smartphone per chattare
Whatsapp
comments Whatsapp Chat
Chatta su
Whatsapp